alla homepage alla navigazione principale al contenuto principale al modulo di contatto al modulo di ricerca
MySign
Neuhardstrasse 38
4600 Olten, CH
+41 62 836 80 10,
info@mysign.ch
  • iStock 932137196

Home

Grazie per il vostro interesse per HELPGASTRO. La campagna si è conclusa il 30 giugno 2020 e i voucher acquistati possono ancora essere riscattati fino al 30 giugno 2021.


Comunicato stampa del 9 luglio 2020

#HELPGASTRO – bilancio positivo grazie alla propria iniziativa

I promotori di #HELPGASTRO, aiuti d’emergenza coronavirus per il settore della ristorazione, guardano a ritroso a una campagna di successo. Al termine della campagna, il 30 giugno, sono stati venduti quasi 3’500 buoni per un valore complessivo di 200’000 franchi. Circa 1’200 im-prese hanno beneficiato dell’iniziativa.

La collaborazione, avviata da importanti partner del settore della ristorazione, guarda con soddisfa-zione agli ultimi mesi: l’iniziativa #HELPGASTRO è stata un successo. «Sapevamo che non avremmo certo potuto scongiurare la crisi», afferma Marcel Kreber, Direttore dell’Associazione svizzera delle birrerie (ASB). «Ma almeno siamo stati in grado di fornire un po’ di sollievo, aiutando gli esercizi attivi nella ristorazione a coprire i loro costi di gestione».

Circa 1’200 aziende hanno colto l’opportunità e si sono registrate sulla piattaforma online helpga-stro.ch. Fino alla fine dell’iniziativa, il 30 giugno, sono stati venduti quasi 3’500 buoni per un valore complessivo di 200’000 franchi. «Siamo lieti che molte delle aziende partecipanti abbiano potuto ven-dere i buoni», ha dichiarato Marcel Kreber. «Tuttavia, è risultato evidente che a trarne il massimo beneficio siano stati i ristoratori che hanno mostrato maggior spirito di iniziativa, promuovendo essi stessi #HELP-GASTRO tra i propri clienti».

L’eco nel settore è stata assolutamente positiva. Molti gestori sono stati travolti dalla solidarietà dei loro clienti che hanno acquistato i buoni. Con la graduale riapertura della ristorazione, l’11 maggio, la crisi non è ancora superata a causa delle disposizioni tuttora in vigore. Alcune aziende sono state però in grado di evitare il peggio grazie a #HELPGASTRO.

Il primo settore ad essere fortemente colpito dagli effetti delle misure COVID-19 è stato quello della ristorazione. Già a metà marzo la parola d’ordine era: «chiudere i battenti!» Il blocco, durato dal 16 marzo all’11 maggio, ha messo a repentaglio l’esistenza di molte aziende. Molto peggio sarebbero potute andare le cose se l’iniziativa #HELPGASTRO non avesse aiutato a superare almeno in parte l’emergenza: sulla piattaforma online helpgastro.ch, creata prontamente dai principali partner del set-tore, i clienti hanno potuto acquistare i buoni del loro ristorante preferito per poterli poi riscattare dopo la crisi. I locali che hanno aderito all’iniziativa hanno potuto, da un lato, beneficiare di un sostegno immediato, dall’altro, ciò ha generato un afflusso di clientela per il futuro. I buoni rimangono validi fino al 30 giugno 2021. Tutti i proventi sono stati devoluti a favore delle aziende colpite. Hanno sostenuto i costi i partner partecipanti. Anche le celebrità si sono offerte volontarie per aiutare: tra i sostenitori di spicco ricordiamo Baschi, Trauffer e la chef stellata Meta Hiltebrand.

Per eventuali domande:
Marcel Kreber, Direttore
Associazione svizzera delle birrerie
079 650 48 73
marcel.kreber@getraenke.ch